Da Pontedera a Hollywood: la Evantra al cinema in Transporter Legacy

Auto e cinema  sono legati in un matrimonio destinato a essere uno tra i più lunghi della storia. Le quattro ruote hanno ispirato molti registi (pensiamo a un titolo piuttosto recente, Rush, la storia della rivalità tra Lauda e Hunt) e sono state iconiche immagini di personaggi e film (come non richiamare alla mente le Aston Martin di James Bond?). Ancora una volta, questo sodalizio cinematografico si rinnova con una supercar, e al centro della macchina da presa ci sarà una vettura italiana.

Stiamo riferendoci alla supercar Evantra di Mazzanti Automobili, casa di Pontedera, e al quarto film della serie di Transporter, ovvero Transporter Legacy. Un film dove le auto sono le protagoniste, prima ancora degli attori, spesse volte.

Lo stesso Luca Mazzanti ha preso parte ad alcune riprese, alla guida della Evantra: «Essere parte di questo cameo, è stato un onore, e proprio davanti al Metropolis Club, a Parigi. In quella specifica location e in quella specifica scena, proprio come emblema di esclusività. Non possiamo che esserne soddisfatti e onorati», ha recentemente dichiarato. D’altronde c’è da considerare che non è la prima luce della ribalta per la Evantra: è infatti apparsa anche nel videogame Driveclub di Sony, in simulazione di guida.

La Evantra è un’auto artigianale, prodotta solo su commissione e al massimo in cinque esemplari all’anno. Presentata per la prima volta al salone Top Marques di Monaco nel 2013, l’auto è una coupé due posti dal telaio in acciaio scatolato e una gabbia in cromo-molibdeno per il telaio dell’abitacolo. Infinite le personalizzazioni possibili, non solo sugli interni realizzati a mano, ma anche sugli esterni grazie alla possibilità di avere la carrozzeria interamente in fibra di carbonio oppure con parti in alluminio battuto a mano – come avere una vettura one-off. Il V8 aspirato da 7 litri sprigiona 701 cv di potenza, ha una velocità massima superiore ai 350 km/k e una spaventosa accelerazione: percorre lo stacco 0-100 in soli 3.2 secondi.

Ti potrebbe anche interessare...