L’età media delle auto italiane? Quasi 10 anni

Lo vediamo spesso per le strade, oppure lo viviamo sulla nostra stessa pelle: l’età media delle vetture circolanti in Italia è in costante aumento. Che cosa significa?

Significa che, presumibilmente a causa della crisi economica, si vendono meno le vetture datate in favore dell’acquisto di una nuova (che i dati di immatricolazioni di vetture nuove sia calato molto negli ultimi anni, è un fatto riconosciuto), col risultato di un innalzamento dell’età media delle auto circolanti.

Non si tratta solamente di qualcosa di rilevante dal punto di vista economico, ma anche l’impatto ambientale e sulla sicurezza stradale è importante. A parlarne è l’ultima ricerca del Centro Studi Continental, che esplicita come questo significhi emissioni di sostanze nocive per la nostra atmosfera superiori rispetto a quelle delle vetture moderne (e figuriamoci per quanto riguarda le vetture ibride, la cui diffusione viene gradualmente agevolata anche dalle installazioni di colonnine di ricarica e altri impianti utili) e minori sistemi di sicurezza presenti sulle vetture stesse. Dagli airbag, a telecamere e sensori di vario genere, l’importanza di quest’ultimo fattore in caso di sinistro non ha bisogno di ulteriori sottolineature.

Vediamo la situazione più nel dettaglio. In Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia, l’età media delle auto supera i 12 anni: significa avere auto immatricolate intorno al 2003, con lo standard europeo Euro3, a fronte dell’ultimo Euro6 del 2011. Le auto più giovani sono registrate in Trentino Alto Adige e Valle D’Aosta (rispettivamente 5 anni e 10 mesi e 4 anni e 7 mesi), ma il dato potrebbe essere falsato dal numero di immatricolazioni superiore dovuto alle agevolazioni fiscali di cui si gode in queste regioni. Tuttavia, man mano che ci si sposta dal sud Italia verso il nord, l’età media diminuisce.

Va ricordato che nel 2019 andranno fuori legge, e quindi saranno obbligate alla rottamazione o a formule differenti di circolazione (come l’esclusività a manifestazioni storiche) le auto Euro0, ovvero quelle immatricolate prima del 1992.

Ti potrebbe anche interessare...