Toyota si prepara per Ginevra: in arrivo il nuovo crossover a motore ibrido

Quello che sarà l’aspetto finale della derivazione di C-HR concept, il crossover compatto di Toyota, lo sapremo al Salone di Ginevra. Sarà qualcosa dall’aspetto aggressivo e sportivo, con dimensioni compatte per la sua categoria, ed emissioni indubbiamente contenute vista la sua motorizzazione ibrida. Dal 3 al 13 Marzo si sa già quindi quale sarà uno dei protagonisti a Ginevra, così come si sa che, però, la linea produttiva avrà il via solamente a fine anno. Teatro della produzione sarà la Turchia, che per Toyota realizza le vetture destinate al mercato europeo di Corolla e Verso. Ma il propulsore parlerà gallese, già che è nel Toyota Motor Manufacturing di Deeside in Galles che verrà assemblato il motore, per essere poi spedito e montato nell’impianto mediorentale. Lo scopo di questa diversificazione è aumentare e quasi raddoppiare le unità totali prodotte, come vetture: da 150mila a 280mila all’anno. Contestualmente, Toyota ha già in programma anche l’assunzione di circa un migliaio di nuovi lavoratori, nelle varie mansioni della fabbrica, con un investimento non indifferente.

Il nuovo crossover ibrido Toyota nascerà in Turchia

Non si sa ancora nome e design definitivo, ma si sa che questo modello di crossover compatto e ibrido verrà venduto in Europa e nei Paesi limitrofi. Le parole di Johan van Zyl, presidente e CEO di Toyota Motor Europe, sono le più significative nel presentare questo progetto:

Il mercato dei crossover sta vivendo un vero e proprio boom e continuerà a crescere sia nel Vecchio Continente sia in altre realtà. Ci prepariamo a entrare nel segmento C con un prodotto fantastico, dotato di alimentazione ibrida sin dal lancio. Questo ci permetterà di aumentare i volumi in Europa con riguardo anche alla crescita sostenibile. Ho piena fiducia nella capacità e nella qualità produttiva dei membri dei nostri team in Turchia e Gran Bretagna per la realizzazione di quello che sarà un mezzo estremamente eccitante.

Ti potrebbe anche interessare...

  • Si sentiva proprio la mancanza di un’altro mezzo da assalto metropolitano con cui calpestare il prossimo sulle strade urbane, con spocchia e odiosità proporzionali al numero di rate necessario per pagare quest’ennesimo incubo a quattro ruote. Del resto, bisogna ammetterlo, ci sono troppo pochi psicopatici in giro per le strade, questa specie di batmobile hi-tech colmerà finalmente questa lacuna, contribuendo ad infoltire le schiere di pischelli ignoranti e di cinquantenni scollati dalla realtà col profondo bisogno di un carroarmato sotto il culo per sentirsi importanti. Il motore ibrido fungerà magnificamente da anestesia totale per le coscienze di tutti gli spostati che potranno andare a fare la spesa su un mezzo da guerra, fieri del fatto di aver ridotto l’inquinamento ad appena il triplo del necessario.

    Un motociclista schiva-assassini sentitamente ringrazia.

    • Luca Red Dragon Sotgia

      tranquillo, questo non verrà mai prodotto, non è nemmeno la versione che han portato a parigi 2014

      • Questo prototipo è solo uno spunto per considerazioni di carattere più generale. Non ti sei accorto che la quasi totalità delle autovetture in circolazione vengono disegnate e pubblicizzate come se fossero mezzi di conquista e violenza? Non ti sei accorto di come la gente guida per strada? Ormai viviamo in una cultura fondata su aggressione e predazione, e il comportamento generale degli automobilisti italiani ne è una perfetta rappresentazione. Credere di essere fighi perché si è alla guida di mostri usati per andare a fare la spesa rappresenta un livello di scollamento dalla realtà molto simile alla sociopatia. Non so in che città vivi, ma qui a Roma, insieme alle buche, psicopatici alla guida di SUV inutili ne trovi ogni venti metri, arroganti, inadatti alla guida urbana, storditi da una scatola di lamiera che invece li divora per tutti gli anni delle rate che dovranno pagare.

        • Luca Red Dragon Sotgia

          bah, tanto è tutta plasticaccia, sai come li faccio sposare i cazzipiccoli sul Suv, con la mia punto mk1 “kamikaze”?